giovedì 26 gennaio 2012

2012: 80 ITALIANI SI RIFUGIANO NEI BUNKER MESSICANI

PhotobucketManca poco alla fine del mondo, molto poco. Per questo motivo 80 Italiani vivono blindati in una fortezza, in un'antica località Maya dello Yucatan, in attesa dell'Apocalisse.
E voi, a 462 giorni dal 21 Dicembre 2012, avete un Bunker per salvarvi?
Questo, perlomeno, è quanto affermano da diverse interpretazioni (catastrofistiche) di una antica profezia Maya. E così nel mondo, improvvisati “imprenditori-capi spirituali”, hanno pensato bene di dedicarsi al bene della specie, convincendo quante più persone possibili ad affidare la propria vita a loro. E probabilmente per questo che 38 famiglie italiane, 80 persone in tutto, hanno abbandonato il nostro Paese per aderire all'associazione quasi esoterica ''Quinta Essencia''.



Ora, dopo aver ottenuto la nazionalità messicana, vivono blindati in una fortezza in un'antica località Maya dello Yucatan in attesa dell'Apocalisse ( mappa).
I nostri ex connazionali si sono sistemati nel “Rifugio delle aquile” a Xul, piccolo villaggio abbarbicato sui monti dello Yucatán, in piena foresta. Xul, in lingua Maya significa “fine” o “finale”. Le loro case, vere e proprie fortezze costate agli ospiti un piccolo patrimonio, sono villini fortificati dotati di pareti in cemento armato, spesse oltre 60 centimetri, porte e finestre a prova di esplosivo, con tanto di lettori dell’iride per evitare che i curiosi non autorizzati possano infilarsi clandestinamente all’interno delle abitazioni, e sistemi antincendio e anti-inondazione: il tutto con accessi indipendenti, tramite tunnel complessi che portano con ogni probabilità ad una struttura sotterranea capace di ospitare l’intera comunità. Dall'associazione “Quinta Essencia” nulla è fino ad oggi trapelato sullo stile di vita dei tanti ospiti. L’unica cosa che è dato sapere è che tutti hanno come obiettivo quello di “preservare l'equilibrio ecologico”. Le poche notizie sulla “colonia dell'Apocalisse” trapelano sulla stampa locale attraverso gli abitanti del luogo, un migliaio in tutto, che hanno prestato la mano d'opera alla costruzione della cittadella.

Il “Rifugio delle Aquile”, tuttavia, non è il solo insediamento costruito in attesa del. Altri gruppi si stanno formando in Francia, si rifugeranno tutti a Bugarach. In California è possibile prenotare un posto per se e per i propri cari all’interno del Doom Bunker. La spesa per essere ammessi è di 50 mila dollari, i bambini pagano la metà e gli animali gratis. L'unica cosa certa è che a questo mondo tutto è business, anche l’Apocalisse! Comunque ricordiamoci che il 22 Dicembre 2012 bisogna far uscire quei poveri disgraziati dai bunker e farli tornare alla normalità. 



FONTE: invasione aliena
 


Nessun commento:

Posta un commento