martedì 22 maggio 2012

CHIP MORTALE INCORPORATO NEI TELEFONI CELLULARI PUÒ DISTRUGGERE IL DNA

Secondo il dottor Boian Alexandrov che lavora presso il centro studi del National Laboratory di Los Alamos nel New Mexico, onde terahertz o terahertz (THz) distruggono il DNA umano. Le onde rompono letteralmente il filo dell’elica del DNA Umano. Ora un team di tecnici presso la University of Texas di Dallas hanno in programma di adottare i chip che emettono THz-wave e incorporarlo nei telefoni cellulari per l’uso quotidiano, come un sistema di imaging per i consumatori, per la polizia e il personale medico. Questa tecnologia in futuro potrebbe uccidere o far ammalare milioni di persone. La controversa tecnologia di scansione THz usata dal TSA in molti aeroporti degli Stati Uniti sta per essere adottata per l’uso dei telefoni cellulari. Studi sulle radiazioni terahertz hanno causato allarmismo tra gli esperti e sollevare allarme circa i rischi significativi per la salute negli esseri umani. Recentemente grandi holding dei mezzi di comunicazione, hanno promosso un nuovo chip che permette l’adattamento di un dispositivo di nuova generazione di onde THz da integrare sui telefoni cellulari.




La squadra di fisici del National Laboratory di Los Alamos, ha trovato la prova spaventosa che l’esposizione alla radiazione THz è cumulativa e colpisce il tessuto del DNA umano e animale. I rapporti scientifici da Los Alamos, dichiarano che le dinamiche di respirazione del DNA in presenza di un campo terahertz rivela una situazione molto preoccupante – anche la prova scioccante che la radiazione THz significativamente può danneggiare il DNA delle persone che vengono esposte direttamente, come ad esempio tutte quelle che vengono sottoposte attraverso gli scanner aeroportuali e tutti i lavoratori e operatori che si trovano accanto alle macchine.


FONTE: segnidalcielo

Nessun commento:

Posta un commento